Multimedia Milano

NYX Hotel Milano, quando la street art è in albergo

Joys & Peeta (ingresso NYX Milan) - Joys vive e lavora a Padova. Inizia la sua carriera artistica negli anni '90 focalizzando la sua ricerca sul lettering; espande poi il suo lavoro arricchendolo di spessore e matericità. Anche Peeta si impone nella scena italiana del writing all’inizio degli anni ’90: cresciuto in una cittadina della provincia di Venezia, la sua evoluzione si concretizza nella finale eleborazione di uno stile che prende spunto dalla scultura e dal design industriale e giunge ad una personale esecuzione della pittura 3D. © Marco Curatolo LAB C3
Foto 1 di 11
Martedi 14 febbraio 2017 ore 9:46

È il primo in Europa e la sua apertura è prevista a Milano entro la fine di febbraio 2017: Leonardo Hotels lancia NYX, emblema di una generazione di nuovi hotel creativi. Quello milanese (via Messina 10, ex Hermitage) è un lifestyle hotel caratterizzato da una cornice underground e metropolitana, con ogni piano che si presenta come una vera e propria galleria dedicata alla street art.

È stata infatti avviata una stretta collaborazione con i writers e gli artisti di strada italiani più significativi per dedicare ogni piano dell’hotel ad un artista diverso. Tra di loro ci sono artisti figurativi e astratti, scultori e illustratori come Casciu, Etnik, Jair Martinez, Moneyless, lo urban artist Skan, il torinese Corn79, il bolognese Andrea Casciu, gli UrbanSolid, duo di artisti di Milano diventati rapidamente famosi per la loro street art scultorea dallo stile provocatorio. Sulla parete dell’ultimo piano domina l’arte figurativa di Neve che si affaccia su uno spettacolare panorama di Milano.
La direzione artistica del progetto è stata affidata all’artista israeliana Iris Barak.