Multimedia Milano

Milano, il nuovo volto di largo Ghiringhelli con la statua di Giulio Ricordi

Il sindaco di Milano Beppe Sala inaugura la statua di Giulio Ricordi in largo Ghiringhelli © Comune di Milano / Flickr.com
Foto 1 di 6
Venerdi 25 novembre 2016 ore 14:09

Largo Ghiringhelli da oggi ha un nuovo volto grazie ai lavori di riqualificazione del Comune di Milano e alla posa della statua di Giulio Ricordi, compositore, figlio del fondatore dell’omonima casa editrice musicale ed editore tra gli altri di Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini.

Lo spazio, accanto al Teatro alla Scala, è stato riqualificato attraverso la rimozione dei veicoli in sosta irregolare, la recinzione dell’area con catenelle che collegano i paracarri in pietra, l’installazione di panchine in legno e la posa del monumento che Casa Ricordi ha voluto regalare alla città. La pavimentazione è stata mantenuta come esistente, inserendo lastre in granito di recupero con incisioni realizzate a mano: Giulio Ricordi ha diffuso nel mondo l’opera italiana - Rossini Bellini Puccini Verdi Donizetti.

La statua in marmo bianco, commissionata allo scultore Luigi Secchi, fu inaugurata nel 1922 in occasione del decennale della morte di Giulio Ricordi nel cortiletto interno della sede di via Berchet. Trasferita poi nel cortile dello Stabilimento Ricordi di viale Campania, venne infine portata negli anni Cinquanta nel giardinetto dei magazzini e uffici Ricordi di via Salomone.