Porta Venezia In Design. Fuorisalone 2017 tra liberty, food & wine

La Toscana di Tony

La Toscana di Tony

Creatività e storia si mescolano all'enogastronomia, punto di forza del quartiere. Spazio anche a posate, carta da parati e bijoux artigianali: gli eventi da non perdere durante la Design Week

 /  / 

Milano - Martedi 7 marzo 2017

Per il Fuorisalone 2017, il circuito Porta Venezia In Design, caratterizzato dall'unione di iniziative legate all'arte e al design con i focus sull'architettura liberty di cui la zona è ricca, aggiunge quest'anno la componente gastronomica, con un percorso food & wine creato ad hoc. Dal 4 al 9 aprile molti gli appuntamenti in uno dei quartieri più vivi della città, dalle presentazioni dei nuovi progetti di aziende di design e arredo ai luoghi delle eccellenze culinarie, dagli immancabili tour liberty alle visite nell’Albergo Diurno Venezia. E poi le aperture gratuite di musei, tra cui la Gam.

Importante novità di questa edizione è The Essential Taste of Design, evento sviluppato in collaborazione con Matteo Ragni Studio ed Essent’ial, nella scenografica cornice del Casello Ovest di Porta Venezia. Qui, partendo dall'originaria funzione dello storico edificio, cioè quella di Casa del Pane, avranno luogo diverse mostre che indagano sul tema del food design: dai progetti del workshop della Scuola Politecnica di Design alla mostra Breaking Bread - Pane al Pane di Azure, da Gli Oggetti Raccontano di Virginio Briatore alla selezione di Posate per la tavola, composta da tavoli-teca disegnati dallo stesso Ragni e realizzati da Essent’ial, che ospitano una selezione di posate di design dagli anni '30 ad oggi collezionate dal belga Alain Wathieu. Tra gli altri, alcuni pezzi di Gio Ponti e Lino Sabattini. Sempre a proposito di Gio Ponti, alla Casa Museo Boschi di Stefano è possibile visitare, oltre alla stessa casa museo, la retrospettiva a cura di Matteo Iannello Gio Ponti/Roberto Sambonet. Il cuore dei Ponti per i Sambonet.

Presso Stamberga, spazio wunderkammer in via Melzo 3, vengono ospitati cinque marchi contemporanei ed ispirati ad uno stile internazionale: Bonacina 1889, Octàgon Design, Puebco Inc., Meta, YStudio. Farà da cornice la mostra fotografica Spiritus, del fotografo Marco Beretta. Poco distante, in via Melzo 7, lo showroom Jannelli&Volpi imbastisce un allestimento scenografico delle nuove collezioni di carta da parati e rivestimenti da parete del brand. Titolo del progetto, cura dello studio Martinelli Venezia, Wallpaper Rhapsody. Ancora, al Centro Culturale Ceco di via Morgagni 20 va in scena l'esposizione Mini Wonders, con sette designer della Repubblica Ceca che presentano i loro progetti dedicati al mondo dei più piccoli, tra giocattoli, mobili e prodotti tessili.

Troveranno poi spazio durante la Design Week 2017 anche i gioielli artigianali, con le piccole botteghe che costellano Porta Venezia. Se da Daniela De Marchi, in piazzale Lavater 2, vengono esposti i pezzi unici realizzati in ottone, bronzo, pietre naturali da artigiani orafi italiani, dal 4 all'8 aprile nel negozio-laboratorio Ami Mops di via Tadino 3, Barbara Corazza presenterà la collezione primavera-estate 2017.

Simone Zeni

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Cultura Casa & Design