Mozzarella di bufala o tigelle? Nuovi ristoranti a Milano

Mozzarella di bufala

Mozzarella di bufala © Flickr.com - Young Sok Yun 윤영석

Da Michele, Fattorie Garofalo, Dispensa Emilia: da via degli Orti al Centro di Arese, tra pizze, taglieri e lambrusco. Cucine regionali in città

 /  / 

Milano - Venerdi 2 dicembre 2016

La tradizione regionale è sempre apprezzata dall'affamato pubblico milanese di cittadini e turisti, specialmente stranieri. E se pizza e fritti napoletani sono un must sempre molto amato, anche i ristoranti emiliani hanno le loro eccellenze nel capoluogo meneghino. Così ecco arrivare a Milano la pizza doc di Da Michele I Condurro e, all'interno del Mondadori Multicenter di via Marghera, le specialità di bufala di Fattorie Garofalo Mozzarella Bistrot. Presso Il Centro di Arese apre Dispensa Emilia, ristorante e negozio di autentici prodotti emiliani.

Da Michele I Condurro

Non si tratta dell'originale Da Michele di Napoli, a Forcella (o quella di Londra e, da poco, di Roma): la nuova pizzeria di via degli Orti è di Michele Condurro, nipote del capostipite che ha fatto innamorare della sua pizza anche Julia Roberts, e del figlio Raffaele. Contrasti familiari a parte, il locale è elegante ed essenziale con forno a legna in cui trovare prodotti doc campani e provare altre sfiziosità della tradizione napoletana.

Fattorie Garofalo Mozzarella Bistrot

Specializzato nella filiera bufalina, presso il Mondadori Multicenter di via Marghera, il gruppo imprenditoriale di Capua Fattorie Garofalo apre Mozzarella Bistot, un piccolo tempio per gli appassionati dei formaggi di bufala. Il progetto è così diviso: al piano terra la caffetteria, al terzo piano il ristorante. Entro gennaio 2017 apriranno altri quattro Fattorie Garofalo Mozzarella Bistrot: a Genova, Torino, Roma e Napoli.

Dispensa Emilia

All'interno del grande centro commerciale di Arese, il primo ristorante Dispensa Emilia. Qui tigelle, tagliatelle e altri piatti della tradizione emiliana sono preparati al momento con ingredienti genuini. Come nell'autentico carattere della regione, l'ambiente caldo di questa catena accoglie gli avventori affamati durante lo shopping con una tigella ripiena di battuto di lardo e grana ma anche in qualche piccola variante di altre regioni. Poi ci sono i taglieri, le insalate e tortelloni di zucca e gramigna al ragù. Naturalmente si beve il lambrusco. E c'è anche l'area dispensa.

Simone Zeni

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Ristoranti