Lego: a Milano la mostra The Art of the Brick

Opera esposta a The Art of the Brick

Opera esposta a The Art of the Brick

Alla Fabbrica del Vapore oltre 100 opere d'arte costruite con i celebri mattoncini. Dalla Gioconda a un dinosauro di sei metri: le ricostruzioni di Nathan Sawaya. Fino al 19 gennaio 2017

 /  / 

Milano - Mercoledi 19 ottobre 2016

Lego che si trasformano in opere d'arte? A Milano è possibile. Dopo il grande successo mondiale con milioni di visitatori in tutto il mondo e la prima tappa italiana a Roma, approda nel capoluogo lombardo la mostra The Art of the Brick dell’artista americano Nathan Sawaya. L'esposizione, nella spledida location della Fabbrica del Vapore, dura fino al 29 gennaio 2017.

È una mostra di arte moderna, definita dalla Cnn come una delle 10 mostre al mondo da vedere, che unisce la Pop Art al Surrealismo. Allestista su un'area di oltre 1600mq, espone oltre 100 opere d’arte, realizzate con i famosi mattoncini Lego®.

Le opere di Nathan Sawaya sono state costruite con oltre un milione di pezzi. Sono capaci di sorprendere i visitatori per il loro effetto straordinario. The Art of the Brick presenta le ricostruzioni di capolavori d’arte, a volte reinterpretate, universalmente riconosciuti, pezzi inediti mai visti prima in Italia e che sono esposti a Milano per la prima volta.

Tra le opere esposte: la Gioconda di Da Vinci, la Venere di Milo, il soffitto della Cappella Sistina e Il David di Michelangelo, il ritratto di Warhol, l’Autoritratto di Rembrandt, il Pensatore di Rodin, l’urlo di Munch, San Giorgio Maggiore al crepuscolo di Monet, la Ballerina di Degas, la Notte Stellata di Van Gogh, la Testa di Modigliani, Il Bacio di Klimt, il Partenone, o le enormi sculture, come lo scheletro lungo 6 metri di T- Rex, costruito con oltre 80.000 mattoncini.

Il curatore della mostra Fabio Di Gioia sottolinea la valenza e la fruizione dell’esposizione da parte di un pubblico senza età «Il lavoro di Nathan Sawaya colpisce immediatamente, forse anche più l’adulto che il bambino. Le opere infatti sembrano tutte facilmente realizzabili: basta avere a disposizione un buon numero di mattoncini e attaccarli secondo uno schema. Ma in The Art of The Brick c’è soprattutto l’elemento del genio, nascosto dal divertissement, che esprime sia l’arte, reinterpretandola, sia la condizione umana. E questo è piuttosto un gioco da adulti. Introdurre la mostra di Sawaya in Italia, riconosciuta terra del genio e dell’arte è dunque un atto vincente poiché ci sembra di riportare in Patria qualcosa che in fondo, ci appartiene».

Ecco gli orari di apertura: da lunedì a mercoledì ore 10.00-20.00; giovedì 10.00-23.00; venerdì 10.00-20.00; sabato 10.00-23.00; domenica 10.00-21.00. Ultimo ingresso consentito fino ad un'ora prima dell’orario di chiusura della mostra. Biglietti: Intero 16 euro; ridotto over 65, studenti (14-26 anni), disabili 14 euro; ambini (dai 4 ai 13 anni) 12 euro; bambini sotto i 4 anni ingresso gratuito.


A.S.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Cultura Arte