Pater familias: in scena i rapporti tra padre e flglio

Pater familias: in scena i rapporti tra padre e flglio

La genitorialità sul palco del teatro milanese. Il branco, gli scontri e la fisicità tra i due protagonisti. Una realtà scarna e afasica. Dal 29 settembre al 2 ottobre

 /  / 

Milano (Milano) - Giovedi 22 settembre 2016

Apre la stagione serale del Teatro Sala Fontana di via Boltraffio 21 a Milano lo spettacolo Pater Familias, il secondo dei testi che compone la trilogia progetto Famiglia realizzata da Kronoteatro in cui si indaga il rapporto tra le generazioni.

Il disgregamento familiare, l’omologazione al gruppo e la consapevolezza di sé sono temi che attraversano la trilogia composta da Fiammetta Carena.
Lo spettacolo è in programma da giovedì 29 settembre fino a domenica 2 ottobre (da giovedì a sabato ore 20.30; domenica ore 16.00).

In Pater Familias si muovono sulla scena tre entità: un padre, un figlio e il branco degli amici del figlio. Il registro narrativo è duplice. Da una parte una realtà contemporanea scarna e afasica: un padre vedovo e di estrazione sociale modesta, un figlio rabbioso dall’identità incerta e un gruppo di giovani ferocemente uniformati ai riti imperanti. Dall’altra parte il suo riflesso: uno spazio onirico e astratto che trova rappresentazione in un labirinto. Lo stesso labirinto che il padre ossessionato dalla manualità ha costruito come modellino e che prende forma diventando un luogo fantastico, un paesaggio della mente in cui prendono vita impulsi, paure e desideri dei personaggi.

Quello di Pater Familias, spettacolo dall’andatura incalzante e vorticosa scandita dai battiti violenti di una cupa musica elettronica, è un mondo in cui il gruppo di giovani esprime il proprio vuoto solo con un crescendo di ferocia e ciò che anima i corpi è proprio quel palpito brutale ed ossessivo.

La fisicità dei protagonisti è il principale strumento di comunicazione e soltanto il ritmo febbrile che scorre nelle loro vene è la linfa vitale capace di soddisfare il loro represso istinto di autoaffermazione.

Padre e figlio, nell’assenza di una figura femminile compensatrice, consumano scontri sempre più violenti. Il branco, cui il figlio anela invano a appartenere totalmente, consuma gesti e parole via via più distruttive. Tra frequenti riferimenti al mito, un crescendo di impotenza e delirio, di scontro e smania di appartenenza, irrompe l’atto conclusivo.

Tra i riconoscimenti Pater Familias_dentro le mura è stato selezionato tra gli spettacoli finalisti del premio Rete Critica 2012, e ha vinto il Fringe2Fringe Napoli, e il premio Teatro Festival 2011.

Approfondisci

Spettacolo di Fiammetta Carena

In scena: Riccardo Balestra, Federico Benvenuto,Tommaso Bianco, Maurizio Sguotti.

Scene e costumi di Francesca Marsella. Luci e suoni di Enzo Monteverde
Movimenti di Davide Frangioni. Regia di Maurizio Sguotti. Produzione di Kronoteatro.

Intero: 19 euro

Ridotto under 26 / convenzionati: 14 eurp

Ridotto under 14 / over 65: 9,50 euro

Prevendita e prenotazione: 1 euro

Info gruppi scuole: scuola.fontana@elsinor.net

Info:

  • prenotazioni telefoniche al numero 02 69015733 da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00
  • via mail a fontana.teatro@elsinor.net

Ritiro biglietti:

da lunedì a venerdì dalle 15 alle 18 (
la biglietteria apre due ore prima dell’inizio dello spettacolo). Il ritiro è previsto entro 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Per arrivare:

M3 e M5 (ZARA) – TRAM ( 3 - 4 - 7 - 11 ) -
 BUS (82 - 90 - 91 - 92)


Parcheggio convenzionato - via Ugo Bassi 6/8
. Accesso disabili con accompagnamento

Prevednite:

C.S

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Spettacoli Teatro