Dylan Dog compie 30 anni, a Milano l'Horror Day: il programma

Dylan Dog - Il nero della paura

Dylan Dog - Il nero della paura © facebook.com/SergioBonelliEditoreUfficiale

Una festa per celebrare l'Indagatore dell'Incubo. Una zombie walk per le vie del centro e una serata da brivido al cinema Odeon. Lunedì 26 settembre, ecco come partecipare

 /  / 

Milano - Giovedi 22 settembre 2016

Lunedì 26 settembre Dylan Dog compie trent'anni, una vita. Basta mettere in fila i 360 albi pubblicati fino ad ora - o anche immaginarli tutti assieme - per comprendere quanto la loro uscita mensile abbia cadenzato momenti importanti dei lettori che hanno conosciuto ed amato il personaggio creato da Tiziano Sclavi non solo come fosse uno di famiglia.

Per un lettore degli anni Novanta, Dylan Dog è stato è stato più di un fumetto, era un personaggio adulto - spesso si parla di fumetto autoriale che incontra quello popolare - che parlava ad una generazione: parlava di paure immaginate come metafora di paure esistenziali che gli adolescenti portano in dote assieme ad ormoni e insicurezze. Non è un caso che in tanti ci si riconoscessero e allo stesso tempo creasse perplessità negli adulti.

Per un fumetto così contemporaneo alle nuove generazioni il vero nemico è il tempo. Come per Peter Pan, anche per Dylan il passaggio dei lettori dall’adolescenza alla maturità ha rappresentato un ostacolo enorme da affrontare. È cresciuto il suo autore che, come un Dorian Gray del fumetto, ha messo tutto se stesso in Dylan Dog per poi scoprire che Dylan apparteneva, all’improvviso, ad un’altra generazione.

È un personaggio contemporaneo come lo era all’inizio della sua vita editoriale, presente, vivo, con una voglia folle tanto di raccontare alla vecchia generazione, quanto di presentarsi alle nuove. È da questa consapevolezza che è nata, alla Sergio Bonelli Editore, la volontà di festeggiare i trent’anni della creatura di Sclavi con un magnifico ritorno al passato; il Dylan Dog Horror Fest.

Negli anni Novanta Dylan Dog era un’icona pop celebrata - e sdoganata - anche da Umberto Eco. L’Horror Fest, evento gratuito a cui si accedeva mostrando l’albo del mese, era una specie di Stati generali della produzione horror del fumetto. Autori, attori, appassionati - oggi cosplay - si ritrovavano tra zombie, streghe e vampiri.

Oggi, quella festa, ritorna. A Milano, lunedì 26 settembre 2016, si svolge il Dylan Dog Horror Day per festeggiare insieme i trent’anni di vita editoriale della creatura di Tiziano Sclavi. L’appuntamento, a cui partecipano anche gli autori di Dylan Dog, prevede una zombie walk per le vie del centro e un pomeriggio da incubo al The Space Cinema Odeon organizzato in collaborazione con Studio Universal.

Stando al programma, a Milano è in arrivo un'invasione di spaventose creature. Alle ore 16.00, presso piazza del Liberty, l’associazione teatrale Zombie Inside è pronta a trasformare in zombie i fan e ad accogliere i cosplayer dei personaggi di Dylan Dog che vogliono partecipare alla marcia. Capitanata da Dylan Dog in persona, la zombie walk parte da piazza del Liberty, prosegue in corso Vittorio Emanuele e in piazza Duomo per poi terminare al The Space Cinema Odeon.

Alle ore 18.30 (con replica alle 21.00), appuntamento al The Space Cinema Odeon per la proiezione di uno dei film preferiti dell’Indagatore dell’Incubo, un classico intramontabile del cinema horror: La Notte dei Morti Viventi di George A. Romero insieme, in anteprima assoluta, al documentario Dylan Dog - 30 anni di incubi.
Inoltre viene mostrata una delle quattro pillole realizzate tramite l’animazione delle tavole di Dylan Dog che introdurrà i film del ciclo horror Halloween con Dylan Dog, in onda sul canale Studio Universal (Mediaset Premium - DT) dal 7 ottobre, ogni venerdì per tutto il mese, alle ore 21.15. I presenti possono anche ascoltare in anteprima la puntata numero 1 della nuova serie dove Dylan Dog prende vita - e voce - e racconta le sue più emozionanti avventure: il radiofumetto andrà in onda a partire da sabato 1 ottobre ogni sabato alle 15 su Radio 24.

Durante la giornata è possibile incontrare gli sceneggiatori e i disegnatori della scuderia
Bonelli che hanno reso Dylan Dog un mito senza tempo.
L’ingresso all’evento, gratuito fino ad esaurimento posti, come da tradizione è consentito a tutti coloro che presentano una copia dell’albo Dylan Dog n. 360, Reminghton House, attualmente in edicola.

Ma non è tutto: durante la tappa della zombie walk in piazza Duomo è prevista la realizzazione del primo frontespizio live della storia di Dylan Dog. Uomini e zombie ricreano dal vivo l’iconica immagine di Dylan Dog ispirata al Quarto Stato di G. Pellizza da Volpedo che per quasi trent’anni è stata il frontespizio degli albi della serie. Tra di loro anche Gianluca Nicoletti, il conduttore della trasmissione di Radio 24 Melog (la puntata del 26 dicembre, tra l'altro, è dedicata proprio a Dylan Dog) che dà appuntamento agli ascoltatori a riconoscerlo tra i morti viventi della zombie walk.

I festeggiamenti continueranno giovedì 29 settembre con l’arrivo in edicola del n. 361, Mater
Dolorosa, storia a colori di Roberto Recchioni e Gigi Cavenago; poi con il n. 362, Dopo un lungo silenzio (dal 29 ottobre in edicola), che segna il tanto atteso ritorno di Tiziano Sclavi alla
sceneggiatura, e con le innumerevoli sorprese preparate per Lucca Comics & Games.

Francesco Cascione

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Cultura Libri & Scrittori