Bottiglieria Spartaco. Grandi vini e note d'Oriente

Norie, la padrona di casa

Norie, la padrona di casa © facebook.com/Bottiglieria-spartaco

La giapponese Norie è la padrona di casa di questa piccola enoteca. Etichette internazionali e cibi multietnici. Per degustazioni e appuntamenti romantici

 /  / 

Milano - Martedi 23 febbraio 2016

Piccola, piccolissima. Eppure può contare su una serie notevole di abitué tra gli abitanti della zona ed estimatori del buon vino milanesi che già la considerano tappa obbligatoria quantomeno settimanale.

È la Bottiglieria Spartaco, in via Spartaco 11, un locale di dimensioni davvero ridotte composto dal bancone e da qualche tavolino. Qui Norie, la padrona di casa di origine giapponese preparata e sempre sorridente, è pronta a fornire consigli e percorsi di degustazione.

Certo c'è un'autorevole proposta di sake (degustazione da 7 euro), ma è il vino a farla da padrone: dall'Argentina, dal Cile, dalla Francia, dall'Uruguay e soprattutto dall'Italia, ogni etichetta è ricercata e scelta personalmente da Norie (calice da 4 euro e bottiglie da asporto 13 euro, maggiorate del 20% se consumate nel locale).

Anche il menù, ridotto, quasi più ad accompagnamento del vino che per una vera a propria cena, comprende proposte multietniche, principalmente nostrane ma anche giapponesi e persino francesi. Si passa così con decisione da una Millefoglie di tofu con pesce a scelta e salsa ponzu o di sesamo (9 euro) al Tris di formaggi (8 euro), dal Prosciutto di Cormòns D'Osvaldo (15 euro) al Foie gras Godard (12 euro).

Aperto dal martedì al sabato (12.00-15.00, 18.00-23.00), Bottiglieria Spartaco è l'ideale per un appuntamento romantico. In alternativa piccoli gruppi possono riservare tutti i tavolini presenti e trasformarlo così in una location riservata.

Simone Zeni

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Locali