Giovy. Al ristorante come in una dolls house

Giovy

Giovy © facebook.com/Giovy-Restaurant-Milano

A Milano un locale che sembra una casa delle bambole, tra pizzi e porcellane. Gli oggetti d'arredo sono in vendita. Pietanze ricercate e pizze gastronomiche

 /  / 

Milano - Giovedi 24 dicembre 2015

Si ferma il tempo in via Donatello, dove una piccola porta d'ingresso introduce ad un vero salto spazio-temporale verso un ristorante che è più simile ad una sala da pranzo in stile country, ad una casa d'altri tempi, dove nulla è lasciato al caso.

È qui che si trova Giovy, ristorante e pizzeria gourmet cui una clientela affezionata fa visita regolarmente. I colori tenui delle pareti, giocati principalmente sull'alternanza tra bianco e rosa, le fantasie floreali, le ceramiche decorate e i bicchieri colorati rendono l'ambiente accogliente come quello di un'impeccabile casa delle bambole dove ogni complemento d'arredo, spesso pezzi unici e d'epoca, è in vendita.

Ambita è la veranda, completamente chiusa, la zona forse più romantica del locale (anche grazie all'abbondante uso di candele), adatta per cene e occasioni speciali.

La cucina offre pietanze che prevedono l'utilizzo di ingredienti di qualità, spesso ricercati, ma preparate in modo semplice e genuino. Ad esempio, tra gli antipasti il foie gras con cubi di polenta, noci e guacamole (18 euro), il culatello cotto al tartufo con robiola e nocciole (15 euro); tra i primi le chitarre alla carbonara con asparagi e pistacchi (15 euro) e le farfalle al nero di seppia con gamberi e bacon (14 euro). Stessa fascia di prezzo anche per i secondi, come il filetto di vitello al caciocavallo e ristretto di vino rosso con patate e il pesce spada con panzanella pomodori, capperi e olive.
Tra i dolci nel menù la cheesecake scomposta con salsa di lamponi (7 euro) e la crème brulée al timo e lime (6 euro).

Ma il vero cavallo di battaglia di Giovy sono a sorpresa le pizze gastronomiche, con i loro impasti differenti e le farciture più creative. Le classiche hanno il costo medio di una pizza a Milano, tra i 10 e i 20 euro le gourmet. Alcuni esempi? La pizza di grano spezzato con zola, noci, miele di Acacia e San Daniele o quella di impasto integrale con fior di latte, fiori di zucca ripieni con alici e capperi e spolverata di cannella; ancora la pizza con fior di latte, cipolla di Tropea marinata in aceto balsamico, fagiolini neri e tonno fresco appena scottato e tante altri creazioni che sfidano la fantasia, e il palato, del cliente.

Pizza gourmet facebook.com/Giovy-Restaurant-Milano

Simone Zeni

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Ristoranti