Suq delle Culture. Arriva a Milano il bazar multietnico

Arriva alla Fabbrica del Vapore l'evento che da 17 anni è un'istituzione a Genova. Cucina etnica, spettacoli, incontri. Dal 27 settembre al 4 ottobre

 /  / 

Milano - Martedi 4 agosto 2015

Spettacoli, concerti, laboratori, incontri, artigianato e tante cucine differenti, per il dialogo tra culture e generazioni: da domenica 27 settembre a domenica 4 ottobre 2015 il bazar dei popoli del Suq Festival di Genova arriva a Milano ed è il cuore di un progetto più ampio, ideato da Sunugal, Chance Eventi - Suq, Mascherenere, con il Comune di Milano e il sostegno di Fondazione Cariplo.

Nell'ambito del progetto La Fabbrica del Dialogo con il Suq delle Culture, per una settimana la Fabbrica del Vapore si trasformerà nel colorato bazar multietnico che ogni estate da 17 anni registra a Genova grande successo di pubblico (70.000 presenze) e numerosi riconoscimenti, tra cui quello della Commissione Europea quale esempio di best practice per il dialogo interculturale.
In programma, laboratori artigianali e buone pratiche su temi eco-sostenibili, workshop su cibo e sostenibilità ambientale, appuntamenti serali con incontri su temi di attualità, spettacoli teatrali e musicali con grandi ospiti.

Il Suq (mercato in arabo) si inserisce nel quadro di un più ampio progetto dedicato al protagonismo culturale dei cittadini: La Fabbrica del Dialogo con il Suq delle Culture, ideato da Carla Peirolero, Francesca Perrazzelli e Modou Gueye e prevede un percorso di un anno, articolato tra laboratori creativi e workshop declinati secondo diverse modalità: Recitare, Cucinare, Abitare, Cucire, Disegnare e Suonare il Dialogo.
Le attività laboratoriali hanno preso già avvio dal mese di aprile ma fino a marzo 2016 sarà possibile seguire workshop di recitazione, stage di avvicinamento e perfezionamento per dj, atelier di creazione di abiti e accessori a partire dai propri dismessi, e questo solo per citare alcuni esempi delle attività proposte che potranno, in alcuni casi, essere anche valutate dal pubblico grazie ad una piattaforma web.

«Milano offre già ai propri cittadini numerose attività di incontro tra le diverse culture, ma crediamo che La Fabbrica del Dialogo con il Suq delle Culture sia in grado di mettere in comunicazione due importanti contenitori di buone pratiche, la Fabbrica del Vapore e il Suq di Genova, in grado di creare un palinsesto unico nel suo genere», dichiara Modou Gueye, presidente dell’associazione Sunugal, capofila del progetto.
«Siamo orgogliosi di questa ulteriore possibilità di sviluppo per una idea contemporanea, che pone al centro il dialogo mentre ogni giorno si affronta l'emergenza dello scontro», afferma Carla Peirolero, direttrice oltre che ideatrice insieme a Valentina Arcuri del Suq Festival di Genova: «segno di una valenza artistica, culturale e sociale che ha le sue radici a Genova ma che si arricchisce e si nutre grazie a nuovi partner e nuovi luoghi».

L’obiettivo è quello di promuovere l’attivismo culturale dei giovani e nuovi cittadini attraverso il confronto e la partecipazione come base della convivenza civile, antidoto al pregiudizio e stimolo all'educazione, al rispetto e all’apertura verso il mondo.

Il progetto nasce dall’incontro tra le associazioni milanesi Sunugal e Mascherenere, con Chance Eventi - Suq, realtà attive da molti anni nel campo del dialogo interculturale nel settore artistico ed educativo. Il Comune di Milano ha messo a disposizione due luoghi significativi quali Fabbrica del Vapore e Museo delle Culture, dove sono previste altre azioni del progetto.

C.S.

© Copyright mentelocale.it
vietata la riproduzione

Bere & Mangiare Notizie ed eventi