'La Cantina di Manuela' a Milano

Milano / Bere & Mangiare / Locali www.mentelocale.it

In via Poerio, un'enoteca con cucina. Un locale informale tra vino, piatti regionali e quadri colorati. Frutto di una passione dei fratelli Franco e Maurizio Rossi

'La Cantina di Manuela' a Milano

Milano
Venerdi 20 gennaio 2012

Il primo impatto con La Cantina di Manuela in via Poerio? Colori, profumi, sapori. Si tratta di un'elegante enoteca, gestita dai fratelli Franco e Maurizio Rossi.
Nato più di trent'anni fa con un negozio in via Cadore, il progetto La Cantina di Manuela ha oggi al suo attivo tre location: oltre a quello di via Poerio 3, la troviamo anche in via Procaccini 41 e a Saronno, in via Frua 12.

L'enoteca di via Poerio si presenta come un locale caldo e allegro. Alle pareti si trovano quadri colorati, in stile pop art, firmati da giovani artisti. Ad essere ritratti, personaggi famosi, come Amy Winehouse, Charlie Chaplin, Lady Gaga.
I tavoli sono attorniati da bottiglie pronte per essere acquistate e da qualche dolcetto sugli scaffali. Con la bella stagione, poi, il locale dà vita anche a un dehors.

L'aria che si respira alla Cantina è informale, ma al contempo raffinata. Tanto che il locale di via Poerio è segnalato da diverse guide nazionali e internazionali, tra cui la Michelin, con speciale menzione tra i ristoranti BIB Gourmand.

La formula di questa linea di enoteche si può tradurre in due elementi chiave: prodotti di qualità a prezzi convenienti e la possibilità di gustare buoni vini in un ambiente alla mano.
«Sono locali dove vogliamo far conoscere le specialità italiane» dichiara a tal proposito Franco Rossi, sempre sulla pagina internet de La Cantina. «Credo nel buon vino, nella buona cucina e in un ambiente familiare. 'Sdrammatizzare' il vino, è il mio motto».

Un'enoteca con cucina
quella di Manuela. Dove il vino è ovviamente l'elemento centrale. Offerto al bicchiere o in bottiglia – sia da degustare in loco che da acquistare –, il nettare degli dei è qui proposto secondo un'ottica di ricerca, di nuove proposte, di piccoli produttori e prezzi contenuti.

Ampia è la scelta di etichette, di bianchi, rossi, passiti, per la maggior parte nazionali: dal Collio Friulano 2009 al Cabernet Sauvignon 1995, dal Brunello di Montalcino 2004 al Verdicchio doc 2010, dal Barolo Chinato 2006 al Passito di Pantelleria 2006.

Ad accompagnare i vini, piatti regionali: oltre a salumi e formaggi e classici come la costoletta alla milanese o la fiorentina, La Cantina di Manuela propone pietanze tradizionali rivisitate: dal tortino di polenta al forno con cuore morbido di toma piemontese e funghi trifolati alle polpettine di merluzzo fresco mantecato con verza, dai pisarei (pasta emiliana, ndr) con ragù di carciofi e pesce spada al limone alle tagliatelle di crespella con julienne di verdura e pomodorini.
E ancora, dalla tartara di fassone con insalata mista al petto d'anatra al porto con zucca al forno e sedano rapa saltato.

In più, una scelta di dolci, come il pie di cioccolato e pere con scaglie di mandorle, la mousse di nocciola e vaniglia con salsa di caramello e lo strudel di mele con salsa alla vaniglia.

I prezzi? Un bicchiere di vino va da un minimo di 3 Eu (Moscato Oltrepo Pavese 2009) ad un massimo di 9-10 Eu (ad esempio per lo Champagne Brut s.a. Seleque).

Sul fronte cucina, gli antipasti vanno da 8.50 a 13 Eu, i primi tra 9.50 e 10 Eu, i secondi da 16.50 Eu a 20 Eu (esclusa la Fiorentina, al costo di 60 Eu per due persone).
I dolci infine hanno tutti lo stesso prezzo, 6 Eu ciascuno.

Laura Torre
© copyright Mentelocale Srl, vietata la riproduzione.

Vuoi essere aggiornato su cosa succede in città? Iscriviti alle nostre newsletter.
Inserisci, qui sotto, il tuo indirizzo email.